Di Maio, vitalizi? Colpa ammucchiate c.destra

E' primo provvedimento dopo aver vinto in Sardegna

"Queste elezioni comunali di Sassari rappresentano una buona occasione per far sì che non si ripeta quanto accaduto a livello regionale, con un'ammucchiata che si dedica solo a stare su quelle poltrone". Sono le parole con cui il vicepremier Luigi Di Maio, dopo aver visitato il mercato civico di Sassari, tira la volata al candidato sindaco pentastellato, Maurilio Murru, dal palco allestito nella centralissima piazza Azuni. "Una città come questa merita gente normale, che si mette al lavoro come tutti voi fate ogni giorno, per sistemare le cose", dice il leader del Movimento. "Maurilio è una persona alla quale potete affidarvi", assicura. "Non sono qui come ministro per dire che se votate lui si risolveranno i problemi e se il sindaco sarà un altro no, perché il governo collabora con tutti i sindaci - chiarisce - ma lui è la persona adatta per superare quelle dinamiche e quei meccanismi che abbiamo visto funzionare in questi anni".

"Ho seguito con molta attenzione la composizione della Giunta in Sardegna, la dovevano fare in tre giorni e ce ne hanno messo 70 o 80, e il primo provvedimento è la reintroduzione dei vitalizi, che noi abbiamo tagliato a Roma". Così il vicepremier Luigi Di Maio. "Questo producono le ammucchiate di centrodestra - attacca - quando hai tutte quelle liste che si mettono insieme, l'unica cosa che fanno dopo che vincono è tutelare i loro interessi, a iniziare dai vitalizi e dai doppi incarichi del governatore".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere