DIRETTA MONDIALI

23/6 - 14:00
Belgio -
Tunisia -
23/6 - 17:00
Corea -
Messico -
23/6 - 20:00
Germania -
Svezia -
L'Albo d'oro
  • 1930
  • 1934
  • 1938
  • 1950
  • 1954
  • 1958
  • 1962
  • 1966
  • 1970
  • 1974
  • 1978
  • 1982
  • 1986
  • 1990
  • 1994
  • 1998
  • 2002
  • 2006
  • 2010
  • 2014

Francia

Francia (foto: AP)

Francia

Attacco super anche senza Benzema

Un attacco super targato Griezmann e Mbappè nonostante l'assenza di Benzema, la cui convocazione a Russia 2018 è sempre stata in forse per la nota vicenda del ricatto a sfondo sessuale ai danni dell'ex compagno Valbuena. La Francia di Didier Deschamps arriva ai Mondiali 2018 dopo un girone di qualificazione vinto all'ultima giornata nonostante alcune 'fermate' impreviste. Ci sono state non poche difficoltà per i transalipini che hanno perso per 2-1 in Svezia per via di una papera di Lloris] e pareggiato per 0-0 in trasferta contro la Bielorussia e addirittura per 0-0 in casa contro il Lussemburgo.
A mettere in dubbio la presenza del forte attaccante del Real Madrid Benzema ai Mondiali (dove i Bleus dovranno vedersela nel Gruppo C con Australia, Perù e Danimarca) era stato del resto prima delle convocazioni lo stesso ct francese Deschamps: "Se Benzema guarderà la Coppa del mondo in televisione? Non ho ancora deciso…". Non ci sarà in Russia nemmeno Dimitri Payet: il centrocampista del Marsiglia, dopo l'infortunio che lo ha costretto ad abbandonare in anticipo la finale di Europa League contro l'Atletico Madrid, non ha convinto il ct francese che ha deciso di lasciarlo fuori dalla spedizione russa. Le altre sorprese riguardano le scelte legati agli attaccanti 'di lusso', oltre a Benzema anche Martial e Lacazette. Fuori per scelta tecnica. Tra gli altri esclusi eccellenti c'è anche il centrocampista del Psg Adrien Rabiot. Buone notizie invece per gli 'italiani': il mediano della Juventus Matuidi è entrato nella lista principale di Deschamps, ma fioccano anche le vecchie conoscenze della Serie A con il ritorno dell'ex milanista Rami e la conferma Pogba nella lista principale. Tra le riserve l'ex romanista Digne e Coman, stella del Bayern con un passato in bianconero.
La Francia che giocherà in Russia non è comunque quella vista a cavallo dell'anno 2000 o quella che ha conteso la Coppa del Mondo a Berlino 2006 contro l'Italia, nella finalissima condizionata dalla celebre testata di Zinedine Zidane a Marco Materazzi. Il periodo di maggior successo dei transalpini è databile tra la fine degli anni 1990 e l'inizio degli anni 2000, quando vinse un mondiale (Francia 1998), un europeo (Belgio-Paesi Bassi 2000) e due Confederations Cup (Corea del Sud-Giappone 2001 e Francia 2003). Il primo titolo internazionale dei Bleus era arrivato all'europeo di Francia 1984 grazie alle prodezze di un altro juventino, Michel Platini.
Nella classifica mondiale della Fifa, istituita nell'agosto del 1993, la Francia è stata prima dal maggio 2001 al maggio 2002, mentre il peggior posizionamento è stato il 27º posto del settembre 2010. Occupa attualmente il 7º posto della graduatoria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA