COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

A Gallicano (LU) i F.lli Puppa inaugurano il primo distributore automatico di biomasse sfuse (DAb)

Pagine Sì! SpA

Da oggi anche nel comune di Gallicano, in provincia di Lucca, è presente di un distributore automatico di biomasse sfuse. I Fratelli Puppa, titolari di un’azienda leader nel settore edilizio e nella vendita di stufe a pellet, caminetti e caldaie, hanno installato il primo DAb della Toscana. Francesco Puppa così racconta: «Trattando in negozio anche la vendita del pellet, il DAb ci è sembrato un investimento molto interessante e ci ha colpito principalmente la sua utilità sul territorio in quanto va ad aiutare, soprattutto in questo particolare periodo storico, le fasce più deboli. Infatti, presso il distributore, aperto 24 ore su 24, è possibile acquistare il pellet a prezzi competitivi anche in esigue quantità: un beneficio per chi, come le persone più anziane, non può caricarsi di grossi pesi e non può permettersi investimenti importanti per bancali interi. Inoltre il DAb ha un’anima green che si sposa con la nostra filosofia: il grande vantaggio di limitare l’utilizzo dei sacchetti di plastica permette di salvaguardare l’ambiente anche grazie al riciclo del packaging. Ma non è tutto: oltre ad erogare il pellet, il nostro distributore, collocato nell’ampio parcheggio di una zona di passaggio, include anche la casetta dell’acqua potabile, liscia e gassata, a un prezzo competitivo».

Roberto Carletti, rappresentante per la Toscana dell’azienda Guglielmetti s.r.l. che da anni opera nel settore del vending, ricorda: «La macchina sta ricevendo grandi consensi perché la popolazione ha compreso appieno la sua utilità: il DAb non rappresenta solo un passo avanti verso una politica volta all’eco-sostenibilità, ma si rivela un’opportunità di business per commercianti e imprenditori in quanto è un investimento che porta innegabili vantaggi fiscali per chi decide di installarlo. Infatti, il distributore si ripaga in pochi mesi con la vendita del pellet e le agevolazioni sono molto importanti: per effetto del decreto Industria 4.0 si ha a disposizione un credito di Imposta pari al 50% che può essere detratto direttamente da INPS, IVA, IRPEF, IRAP, IRES».

Presente all’inaugurazione il sindaco di Gallicano, David Saisi, che ha così commentato: «Abbiamo ricevuto numerosi riscontri riguardo a questa interessante iniziativa che s’inserisce a pieno titolo nel percorso avviato dalla nostra amministrazione che ha sempre promosso la sostenibilità ambientale e la tutela del territorio. Gallicano, infatti, è un paese attento e sensibile alle tematiche ecologiche: stiamo ottenendo buoni risultati con la raccolta differenziata porta a porta e, tra le tante iniziative, quest’anno abbiamo aderito all’app Junker che, attraverso smartphone o computer, fornisce informazioni sulla raccolta differenziata, indica dove conferire i rifiuti e gli imballaggi dei vari prodotti e aggiorna su tutte le attività del comune. Questo servizio è utile non solo agli abitanti del paese, ma anche ai turisti che periodicamente visitano o soggiornano nel nostro territorio».

All’evento ha partecipato anche Mario Puppa, Vicepresidente della commissione Sviluppo rurale della regione Toscana: «Questo progetto di carattere imprenditoriale è in linea con i programmi che la regione da sempre porta avanti, soprattutto per quel che riguarda le politiche legate alle questioni ambientali, oggetto di un’attenzione particolare soprattutto nella zona della Garfagnana così ricca di boschi e foreste. In Garfagnana, infatti, già diversi comuni hanno installato centrali di teleriscaldamento funzionanti con biomasse di legno che possono servire porzioni di paese e sono collegate a una rete che nel tempo è cresciuta molto perché il territorio è sensibile all’uso di tale combustibile. Ecco perché molte delle iniziative future, dirette a sfruttare meglio le nostre foreste magari accorciando la filiera del legno per ridurne i costi di trasporto, sarebbero un elemento di arricchimento e un impulso alla già forte vocazione ambientale e turistica della regione».

COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Modifica consenso Cookie