COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Onoranze Funebri Antonino Pani offre consulenza nel recupero delle cappelle del Cimitero di Bonaria

Pagine Sì! SpA

Lo storico cimitero monumentale di Cagliari conserva importanti opere architettoniche costruite tra il 1800 e il 1900, alcune delle quali appartenenti a famiglie senza eredi. Le cappelle possono essere acquistate attraverso un iter formale approvato dal Comune di Cagliari e Onoranze Funebri Antonino Pani offre la consulenza necessaria per la compravendita e il loro recupero. “Le cappelle di famiglia del Cimitero di Bonaria rappresentano la storia recente della nostra città. Il loro restauro può contribuire a mantenere il ricordo delle opere degli architetti dell’800 e del ‘900 e a promuovere la bellezza in un luogo sacro”, spiega Antonio Pani, eredi di famiglia che insieme insieme al fratello Michelangelo portano avanti la più antica attività di onoranze funebri della Sardegna.

Onoranze Funebri Antonino Pani opera da quasi 140 anni nel settore delle onoranze funebri, maturando un importante know-how che si è modulato nel corso degli anni. La sofferenza di chi vive il lutto ha bisogno di una risposta immediata e i due fratelli hanno saputo sviluppare un approccio empatico capace di alleggerire il fardello dei famigliari del defunto. “Il nostro mestiere ci impone lucidità in un momento tragico per gli affetti della persona scomparsa. Col nostro lavoro ci impegnamo a sanare in parte tale sofferenza, aiutando nella risoluzione dei vari aspetti burocratici che seguono alla morte di una persona”. L’attività di Antonio e Michelangelo Pani cura le questioni legali in collaborazione con i professionisti del settore, consigliando quali azioni intraprendere, ad esempio, nel caso di morte violenta o omicidio. Ma non solo: Onoranze Funebri Antonino Pani fornisce assistenza per la reversibilità della pensione del defunto a favore del coniuge, curando tutti gli aspetti formali che seguono il decesso. Cagliari, seguendo il trend nazionale, ha visto una grande crescita nelle richieste di cremazioni e ha istituito la possibilità della dispersioni delle ceneri in mare o a terra. Presso il Cimitero Monumentale di Bonaria è stato creato un luogo apposito per l’ultimo addio a chi ha deciso di essere cremato. “Oggi le cremazioni rappresentano il 50% del totale — spiega Antonio Pani — e andare incontro alle esigenze delle persone è un nostro dovere per aiutarle professionalmente ma, soprattutto, umanamente”.

Guarda il Video

Archiviato in


Modifica consenso Cookie