Europa Creativa: Schema di mobilità per artisti e/o professionisti della cultura

Pubblicato il: 22 luglio 2019 - Scadenza: 27 settembre 2019

OBIETTIVO EUROPA

FINALITÀ - Tenendo in considerazione che la mobilità è sempre stata una priorità politica nell'ambito dell'agenda europea per la cultura, con il presente Bando la Commissione Europea vuole dare il via alla seconda iniziativa di organizzazione di schemi di mobilità a breve termine.

La prima iniziativa è stata la pubblicazione del bando per il finanziamento del progetto pilota i-Portunus, scaduto a fine giugno e al momento in fase di attuazione. Dunque, i beneficiari selezionati nell'ambito del presente Bando sono invitati a rivedere gli attuali progetti di i-Portunus e a basarsi su di essi per attività future. Inoltre, i beneficiari avranno accesso alle raccomandazioni, al portale elettronico, ai moduli elettronici e ad altri strumenti sviluppati dal progetto i-Portunus, compresi il nome e il logo che saranno consegnati alla Commissione europea entro la fine di febbraio 2020.

L'obiettivo generale del Bando è porre in essere azioni individuali di mobilità a breve termine attraverso il sostegno finanziario ad artisti e/o professionisti della cultura; e al tempo stesso stimolare la produzione di raccomandazioni alla Commissione. Di queste raccomandazioni la Commissione terrà conto nella definizione di un'azione permanente nell'ambito del programma Europa Creativa 2021-2027.

Le attività di mobilità devono avere le seguenti caratteristiche:

- Essere finalizzate a incrementare la creatività, le opportunità di lavoro, la crescita professionale, l’accesso a nuovi mercati, la sperimentazione e la collaborazione degli artisti e operatori culturali.

-Essere inserite in un progetto creativo e culturale (preferibilmente innovativo e che copra più settori e ambiti culturali).

-Prevedere mobilità individuale o di gruppo della durata compresa tra 7 e 60 giorni e che rispettino un equilibrio geografico.

-Coinvolgere artisti e operatori residenti nei Paesi partecipanti al programma.

Il capofila deve fornire il sostegno economico o direttamente all’artista (operatore culturale) o all’organizzazione dove questo viene accolto.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO - La dotazione finanziaria complessiva del bando è pari a 1.500.000 Euro.

Il contributo massimo richiedibile per progetto è di 750.000 Euro. Il cofinanziamento non può superare l’80% dei costi ammissibili di progetto.

Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 15 giorni.