COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Diffondere la cultura del risanamento delle imprese. Il parere di Infor Ma srl, partner Zucchetti.

Il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza riforma le procedure concorsuali e i sistemi di gestione della crisi da sovraindebitamento, ponendosi come obiettivo più ampio il miglioramento dell’efficienza del sistema economico anche con l’utilizzo di alcuni strumenti utili all’individuazione di criticità economico-finanziarie che favoriscono una cultura del risanamento dell’azienda attraverso un intervento preventivo.

Il Codice individua alcuni parametri che permettono di monitorare la salute dell’impresa al fine di individuare tempestivamente situazioni di sofferenza. La segnalazione dello stato di crisi deve essere effettuata presso l’Organismo di Composizione della Crisi d’Impresa (OCRI), istituito presso ogni Camera di Commercio, a cui è demandato il compito di ricevere le segnalazioni, gestire la fase di allerta e assistere l’imprenditore nel procedimento di composizione assistita della crisi.

L’adozione di un sistema di controllo interno è obbligatorio a partire dal 2019: se da un lato sono previste delle misure premiali per l’imprenditore che abbia predisposto delle iniziative per arginare lo stato di crisi, il Codice prevede pesanti sanzioni in caso di mancata attuazione di quanto previsto dalla normativa.

Come possono organizzarsi le imprese?

“Digital CFO - sottolinea Infor Ma srl, società marchigiana partner Zucchetti - è il servizio in cloud che si pone come supporto a commercialisti, imprenditori, amministratori e revisori/sindaci nell’assolvere gli obblighi introdotti rispondendo all’esigenza di dotarsi di strumenti di allerta interna. Digital CFO è una suite di strumenti di orientamento, controllo e pianificazione finanziaria tramite i quali si possono analizzare automaticamente i dati aziendali di natura economico/finanziaria, condividere in tempo reale le analisi con l’azienda cliente, rilevare le criticità e notificarle in maniera automatica all’imprenditore, stimare i fabbisogni finanziari e verificarne la copertura. Il sistema prevede il monitoraggio del rischio di insolvenza tramite il controllo di alcune macro aree, tra cui anomalie andamentali nei rapporti con le banche, contabili e di bilancio, nei pagamenti verso controparti commerciali, anomalie gestionali ed erariali”.

“Grazie a Digital CFO è possibile caricare in automatico i dati di Centrale Rischi e Bilancio, calcolare indici con sofisticati algoritmi volti a supportare le aziende nel rilevare precocemente alert andamentali e di bilancio, inserire commenti e giustificativi dei parametri analizzati, compilare il questionario qualitativo in modo semplice e intuitivo, ottenere un giudizio per singola macroarea, condividere le analisi e notificare istantaneamente le principali criticità tramite l’app per smartphone, certificare l’epoca di redazione dei report anti-crisi tramite una funzione di firma elettronica integrata nell’applicazione, associata ad un riferimento temporale, esportare il Sistema di allerta in formato pdf. Il software viene costantemente aggiornato alla luce delle indicazioni del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili al fine di supportare revisori e sindaci tramite strumenti di analisi automatica”.

 

www.infor-ma.com

Video Economia



Vai al sito: Who's Who

Modifica consenso Cookie