COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

Jeff Kinney, da Umberto per la 'Pizza Schiappa'

Pagine Sì! SpA

Jeff Kinney, l’autore della serie best seller mondiale Diario di una Schiappa, è stato per la prima volta in visita nel quartiere di Scampia -venerdì 29 marzo – e ha impreziosito il suo soggiorno optando per una cena da Umberto Ristorante che per l’occasione ha riproposto la ‘Pizza Schiappa’ una pizza con il volto del pupazzo Greg, protagonista del best seller famoso in tutto il mondo, ancora oggi sarà possibile gustare la simpatica ‘Pizza Schiappa’ presso lo storico Ristorante di Chiaia, Umberto.

Jeff Kinney a Scampia Venerdì 29 marzo 2019 presso l’Istituto Alberghiero Vittorio Veneto – Scampia di Napoli, ad accompagnarlo in quest’ avventura,  lo scrittore e direttore artistico del festival Salerno Letteratura Francesco Durante, che lo scorso anno ha compiuto l’impresa di tradurre il primo volume della serie Diario di una Schiappa in Napoletano, ‘O Diario ‘e nu Maccarone, iniziativa che l’anno scorso Umberto ha sostenuto, creando in vista della conferenza stampa a Napoli, la realizzazione della Pizza Schiappa che ha riscosso grande successo soprattutto nel pubblico dei ‘giovanissimi’.

Dall’amicizia con Rosario Esposito La Rossa, fondatore della libreria La Scugnizzeria, è nata un’idea che sembrava impossibile ma che si è tradotta in realtà: portare uno degli autori più amati dai ragazzi e più celebri al mondo nel cuore di Scampia, dove tanto e da tanti anni, Rosario, la moglie Maddalena Stornaiuolo e un gruppo affiatato di compagni di progetti e d’ idee stanno facendo per far rinascere il quartiere. E puntando su bambini e ragazzi, offrendo luoghi e attività da condividere, opportunità per crescere insieme, attività teatrali, artistiche e letterarie.

Il Ristorante Umberto di Via Alabardieri, a due passi da Piazza dei Martiri, noto per la capacità di onorare la tradizione, da oltre cento anni, riuscendo sempre a riflettere la modernità, accoglie e sostiene queste belle iniziative, essendo in linea con la mission aziendale, cioè quella di attestarsi come promotore del territorio e aggregatore sociale.

Archiviato in