COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Università Giustino Fortunato

All'Unifortunato ‘Relazioni familiari interculturali e tutela di genere’

La VI giornata di studi beneventana

Università Giustino Fortunato

"Relazioni familiari interculturali e tutela di genere. Sistemi normativi e società: quale adattamento?", questo il tema della VI Giornata di studi beneventana che si svolge venerdì 29 novembre, dalle ore 9.30 alle 19:00, presso l'Aula Magna dell'Università Giustino Fortunato di Benevento.

"Obiettivo della giornata - spiega il Prof. Paolo Palumbo, docente di diritto ecclesiastico e diritto canonico presso l'Unifortunato e promotore delle Giornate di studi beneventane - è riflettere, con metodo interdisciplinare, sulle problematiche giuridiche e sociali nonché sui processi virtuosi che la differenza cultural-religiosa determina nel ridefinire modelli e dinamiche familiari nel nostro tempo. Il diritto di famiglia si sta aprendo ad accogliere anche visioni diverse delle relazioni familiari e diviene fondamentale per il giurista disporre di conoscenze e strumenti idonei per gestire le implicazioni del pluralismo culturale e religioso".

Docenti universitari, esperti, rappresentanti istituzionali, operatori del diritto e rappresentanti di associazioni si confronteranno per offrire una panoramica quanto più esaustiva dello stato della questione, delle problematiche e del dibattito in corso.

La Giornata di studi, prosegue il Prof. Palumbo, “avrà il pregio di andare al cuore della questione più rilevante, quella interreligiosa e interculturale, perché nulla come il dialogo tra le culture e le religioni può qualificare un’identità, segnare un’appartenenza, sottolineare una vicinanza. Tanto più se questo rapporto si intreccia alle dinamiche più intime ed esclusive, quali quelle coniugali e familiari. Nel regolare la disciplina della famiglia gli ordinamenti giuridici dovrebbero cercare di delineare un sistema unitario di norme in cui possano trovare finalmente adeguato riconoscimento diverse visioni ideologiche, anche di matrice religiosa. Ma ciò richiede evidentemente un adattamento reciproco tra sistemi normativi, civili e religiosi, e società".

Il tema della giornata sarà affrontato in due sessioni, una mattutina, presieduta dal Prof. Antonio Foderaro, Moderatore del Dipartimento di diritto canonico – Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli, e l’altra pomeridiana, presieduta da S.E. Giovanna Maria Iurato, Prefetto, Direttore Centrale Affari dei Culti – Ministero dell’Interno, che prevede una tavola rotonda che si concentrerà su filiazione, rapporti tra i coniugi, separazione e divorzio.

 

L’edizione 2019 si avvale dell’importante collaborazione di tanti atenei, enti e associazioni, quali Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale di Napoli, Università di Siena, Università Federico II di Napoli, Università di Pavia, Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, , Università di Enna Kore, Istituto superiore di scienze religiose di Benevento, Consiglio nazionale forense, Tribunale ecclesiastico interdiocesano di Benevento, Osservatorio interreligioso sulla violenza contro le donne, Associazione CamMiNo, Agenzia italiana genitori separati, Ordini degli avvocati di Benevento e Avellino, Associazione italiana famiglie e coppie miste, ACLI di Benevento e Associazione giuristi cattolici di Benevento.

 

L'evento rientra nel progetto di ricerca “Pari opportunità e cultura delle differenze” promosso dall’Unifortunato in collaborazione con atenei nazionali e internazionali ed è accreditato dall'Ordine degli Avvocati per la formazione professionale/o continua (8 crediti di cui 3 in materia obbligatoria) e per la formazione dei docenti (Piattaforma Sofia ID 38021)

Archiviato in