COMUNICATO STAMPA - Responsabilità editoriale Pagine Sì! SpA

La nuova fisiatria nasce dalla contaminazione di metodiche differenti

Pagine Sì! SpA

Riccardo Canero medico fisiatra interventista napoletano, spiega come la sapiente combinazione di tecniche altamente specialistiche, acquisite con formazione qualificata può portare ad una tempestiva diagnosi ed una efficace programmazione terapeutica.

La differenza sostanziale tra il fisiatria classico e quello interventista è il patrimonio formativo, che amplia notevolmente il bagaglio di conoscenza dello specialista, portandolo a studiare il paziente e la sua patologia da più punti di vista, individuando in maniera precisa la sua problematica e impostando cosi un piano terapeutico integrato e personalizzato.

Quest’ultimo rappresenta il cardine dell’approccio terapeutico del dott. Riccardo Canero con studio a Napoli, il quale sostiene che lo specialista deve intervenire personalmente sulla patologia del paziente attingendo non solo dalla sua formazione Universitaria, ma anche attraverso l’esperienza acquisita con numerosi corsi di perfezionamento e ampliamento delle conoscenze.
Il dott. Riccardo Canero si è specializzato in: Agopuntura, Omotossicologia, Kinesiologia, Medicina Manuale, Osteopatia, Sensibilizzazione Spinale e altri corsi che riguardano l’utilizzo di apparecchiature innovative ad alta tecnologia.

L’integrazione di tutte queste tecniche in maniera personalizzata permette di curare e risolvere in poche sedute, patologie croniche dell’apparato muscolo scheletrico, in pazienti rassegnati alla sofferenza da diversi anni; reduci da numerose consulenze specialistiche, terapie farmacologiche e riabilitative senza trovare benefici apprezzabili.

Certamente lo stesso approccio sarà valido anche nella patologie acute e postraumatiche.

Numerose sono le patologie che possono essere trattate con tale metodica: sindrome cervicale con vertigini, dolori periarticolari con origine vertebrale, dolori miofasciali con interessamento viscerale, riduzione della sensibilità cutanea (ipoestesia) da sofferenza discale, cefalea muscolo tensiva e tante altre.

Con questo nuovo approccio, il dott. Riccardo Canero, si trova coinvolto in studi di sperimentazione e perfezionamento per la cura di varie patologie dell’apparato muscolo scheletrico; sfruttando in diverse situazioni, anche la fusione di terapie di diverso tipo.
Di qui sono nate le ulteriori specializzazioni conseguite dal dott. Riccardo Canero: medicina manuale, manipolazione e mobilizzazione, tecniche mesoterapiche, auricoloterapia, riequilibrio posturale.

Un fisiatra interventista è in grado di agire prontamente in caso di risposta non soddisfacente ad una terapia, da parte del paziente ed è in grado di correggere e trovare una nuova soluzione, seguendo il paziente in prima persona e costantemente.
Un esempio applicato di tante specializzazioni: sapevate che esistono casi di senso di vertigine costante, che non vengono rilevate dalle normali indagini?
Si chiamano vertigini soggettive. Potete chiedere al dott Canero come riscontrarla, da cosa provengono e soprattutto come intervenire.

Archiviato in