PMI

Casa: a Spoleto manifestazioni culturali influenzano mercato

emerge dal Report Borsa immobiliare della Camera di Commercio

(ANSA) - PERUGIA, 05 OTT - Da sempre il mercato immobiliare spoletino è stato influenzato dalla presenza in città di diverse manifestazioni culturali (attività del Teatro Lirico Sperimentale, Settimana di studi sull'alto medioevo, Festival dei Due Mondi) motivo per il quale i prezzi, soprattutto in centro storico, ma a caduta anche nelle zone limitrofe al centro, sono più alti rispetto ad altre città adiacenti. Emerge dal Report della Borsa immobiliare della Camera di commercio dell'Umbria.
    Questo tipo di manifestazioni - si legge in una nota diffusa dalla Camera di commercio - attrae soprattutto clienti di livello medio-alto che sanno di trovare a Spoleto immobili di particolare pregio storico ed architettonico, ed incrementa la richiesta di compravendite ed affitti di seconde case, sia da parte di clienti provenienti da fuori Regione-Nazione per abitarci in alcuni periodi dell'anno, sia da parte di persone locali per affittarle poi ai turisti.
    Negli ultimi mesi estivi è stato notato un "sensibile" incremento delle visite negli immobili in centro storico, sia in vendita che in affitto, che si sono poi in parte concretizzate di conseguenza in acquisti e locazioni. I valori attuali per il ristrutturato sono di 1.800,00 euro-metro quadro, mentre sono di mille euro-mq se da ritrutturare.
    Secondo il report "il ripopolamento parziale del centro storico si spera possa portare anche ad un ritorno di interesse anche per i locali commerciali e direzionali, che per il momento purtroppo non si nota".
    In generale "si conferma il trend di crescita" di richieste sia di compravendite che di affitti che avevamo evidenziato nell'interventi di giugno, nell'intero territorio. I prezzi rimangono ancora stabili, anche se si prevede un leggero rialzo nei prossimi mesi.
    Inizia a scarseggiare l'offerta di casali, soprattutto da ristrutturare (grazie agli importanti benefici fiscali sulle ristrutturazioni-riqualificazioni) e questo porta ad un aumento dei prezzi dei pochi rimasti. Attualmente sui 550 euro-mq se da ristrutturare, e sui 1.400 euro-mq per il nuovo-ristrutturato.
    Per gli immobili industriali artigianali si nota una ripresa di interesse rispetto alla calma piatta degli anni passati.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie