PMI

Turismo:Cciaa,cercasi aggregazione imprese per 'Terre Pisa'

50 mila euro per start-up per commercializzazione destinazione

(ANSA) - PISA, 04 SET - La Camera di Commercio di Pisa e l'Ambito turistico Terre di Pisa mettono a disposizione 50 mila euro a fondo perduto per supportare la start-up di un soggetto imprenditoriale privato che si specializzi nella commercializzazione della destinazione turistica 'Terre di Pisa'.
    Il soggetto, spiega una nota, dovrà nascere dall'aggregazione di agenzie di viaggio e tour operator tra loro indipendenti operanti in provincia di Pisa e l'attività dovrà essere realizzata a partire dal 2022 in stretta collaborazione con l'Ambito turistico 'Terre di Pisa'.
    La destinazione turistica 'Terre di Pisa' sta crescendo: aumenta infatti il numero di imprese che aderiscono al disciplinare di qualità, ad oggi sono oltre 400. Il brand, grazie agli sforzi profusi dalla Camera di Commercio sul versante della comunicazione digitale e non, comincia ad avere una certa riconoscibilità. A valle della promozione, informazione e accoglienza, che spettano alla parte pubblica, diventa necessario sviluppare i servizi di vendita. "Il lavoro costante di promozione che ci ha visti al lavoro, sia in proprio sia come soggetto co-attuatore delle politiche promozionali dell'Ambito turistico 'Terre di Pisa'- ha detto Valter Tamburini, commissario straordinario della Camera di Commercio di Pisa - sta dando i suoi frutti. La collaborazione è pressoché giornaliera con tutti i partner: la Regione Toscana, Toscana Promozione Turistica, il Comune di Pisa che è capofila dell'Ambito, le categorie economiche, i musei, gli attrattori culturali e ambientali, le Proloco e tutti i 26 Comuni che ne fanno parte. Ma è arrivato il momento in cui questo non basta più. È infatti necessario fare un passo avanti supportando la nascita di una realtà imprenditoriale che, affondando le radici nel territorio, sia in grado di venderlo a turisti e tour operator come solo un soggetto privato è in grado di fare". I candidati intenzionati a costituire una Dmc dell'Ambito 'Terre di Pisa' e ottenere il contributo camerale dovranno presentare un business plan di medio termine (tre anni) con previsioni annuali coerenti le linee strategiche della destinazione esplicitate nei programmi approvati. Le candidature saranno valutate da una commissione nominata successivamente alla chiusura dei termini per presentare le istanze prevista per il 20 ottobre 2021. Il bando e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.pi.camcom.it. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni

Modifica consenso Cookie