Imprese: Piemonte, solo il 16,6% utilizza finanziamenti Ue

Report Camera Commercio, disinformazione e complessità procedure

(ANSA) - TORINO, 10 DIC - L'83,6% delle aziende in Piemonte non ha mai partecipato a bandi, per disinformazione o complessità delle procedure. Risulta dal terzo Report regionale, realizzato nell'ambito del Progetto Sistema Integrato di Supporto alla PRogettazione degli INterventi Territoriali, promosso da Unioncamere in coordinamento con l'Agenzia per la Coesione territoriale e finanziato dal Pon Governance e Capacità istituzionale 2014-2020.
    Hanno risposto al questionario 481 imprese, con un tasso di risposta pari al 19,2%. Il ricorso ai finanziamenti europei da parte delle imprese è ancora limitato: solo il 16,6% ha infatti dichiarato di averne fatto uso nell'ultimo quinquennio, per un totale di 136 bandi. I settori più coinvolti sono l'industria manifatturiera e i servizi alle persone, le medie imprese sono le più attive (il 72,5% ha utilizzato finanziamenti europei, 106 bandi). Il 66,3% delle imprese che partecipano a bandi ha preso parte a quelli su R&S e il 18,8% all'internazionalizzazione, con risultati positivi per oltre un'impresa su due in termini di innovazioni di prodotto o servizio. Tra i principali benefici spicca anche l'attivazione di collaborazioni con le Università e i centri di ricerca (36,3%) e il potenziamento delle competenze del personale (31,3%).
    "In Camera di commercio offriamo consulenza gratuita, dalla prima informazione alla compilazione della domanda, fino alla rendicontazione. Con questo servizio, gratuito per le imprese, negli ultimi 3 anni abbiamo registrato una ventina di casi di successo", spiega Guido Bolatto, segretario generale della Camera di Commercio di Torino. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni