Due giorni in Borsa a scuola di Panera e Pandolce

Laboratori aperti al pubblico e incontri con buyer stranieri

(ANSA) - GENOVA, 5 DIC - Scoprire in 45 minuti come si prepara il pesto, la panera o il pandolce genovese o imparare le acconciature più glamour per le feste oppure come si restaura un lampadario, o come nasce un gioiello in filigrana. Al palazzo della Borsa di Genova nei pomeriggi del 9 e 10 dicembre, 50 fra aziende, associazioni e consorzi faranno fare al pubblico, con veri e propri laboratori, un viaggio nelle eccellenze del territorio, dall'artigianato all'enogastronomia. "Abbiamo voluto portare in pieno centro di Genova il meglio del commercio e dell'artigianato locale per consentire a cittadini e turisti di fare un rapido giro di orizzonte di quello che offre il nostro territorio - spiega Maurizio Caviglia, segretario generale della Camera di commercio di Genova che con la Regione Liguria ha organizzato "The best of lamialiguria" - e per rendere l'esperienza più completa abbiamo previsto un fitto calendario di laboratori in cui tutti potranno essere produttori per un giorno". Una parte ludica e una di business: il 10 infatti i produttori di tipicità locali incontreranno i buyer della grande distribuzione locale e il giorno dopo 10 buyer internazionali della grande distribuzione organizzata, dagli Usa a Singapore, da Israele all'Australia, per provare a portare sugli scaffali di tutto il mondo i prodotti liguri. "Abbiamo voluto fare una vetrina nel periodo natalizio, quando la gente ha più voglia di curiosare e toccare con mano - dice Andrea Benveduti, assessore allo Sviluppo Economico della Regione Liguria -. E' una questione di cultura, di consolidamento dell'economia nel nostro territorio e anche di salute perché sempre di più abbiamo bisogno di stare attenti a ciò che consumiamo". Per i laboratori,40 posti ciascuno, sarà necessario prenotare con una mail a attivitaproduttive@ge.camcom.it. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai al sito: ANSA Professioni