Commercialisti, 'Dopo di noi' agli inizi

Vertici 'Lumina Fiduciaria, "c'è solo programmazione generale"

(ANSA) - TORINO, 6 DIC - "La Legge 112/2016, nota come 'Dopo di noi' è una risorsa per il Piemonte ma al momento, rispetto a regioni più attive su tal fronte (Lombardia, Marche, Molise e Toscana) esiste solo una programmazione di carattere generale".
    Lo rilevano Alex Chiesa e Giorgio Romano, commercialisti torinesi esperti in materia di tutela del patrimonio, ai vertici di 'Lumina Fiduciaria'. "La legge - spiegano - è stata emanata per favorire il benessere, la piena inclusione sociale e l'autonomia delle persone con disabilità grave". Per il raggiungimento dei quali "il legislatore ha previsto importanti strumenti pubblici e privati, questi ultimi accompagnati da significativi sgravi fiscali". Obiettivi "sono, altresì, la protezione, la cura, l'assistenza, la deistituzionalizzazione, l'autonomia e l'indipendenza, mediante idonee procedure per la corretta gestione e tutela economico-fiscale nel tempo, delle persone disabili spesso impossibilitate a provvedere a sé stesse curando e amministrando il patrimonio di famiglia".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie