Salvata 17enne evitando trapianto cuore

Giovane paziente dalla Serbia a Torino dopo accordo governi

(ANSA) - TORINO, 18 AGO - Era arrivata dalla Serbia a Torino per sottoporsi a un trapianto di cuore che le salvasse la vita: ma la diciassettenne M.R. tornerà a Belgrado, nel suo Paese, con il proprio organo perfettamente funzionante grazie a un complesso intervento chirurgico svolto all'ospedale Regina Margherita. "Un risultato insperato" commentano i responsabili del presidio sanitario piemontese.
    La giovane paziente era portatrice dalla nascita di una grave cardiopatia congenita (un cuore con un solo ventricolo). In Serbia era stata sottoposta a due operazioni che non avevano dato esito positivi. Grazie a un accordo tra i governi il caso è stato segnalato al Centro di Coordinamento Trapianti Nazionale che ha lanciato l'appello ai Centri trapianto regionali, raccolto a Torino.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere