Cittadini con le scope,'Torino è sporca'

Iniziativa nel centro storico. Assessore incontra i dimostranti

(ANSA) - TORINO, 16 GIU - Scope di saggina, palette, attrezzi da giardinaggio per estirpare da grate e tombini i mozziconi di sigaretta. Sono una cinquantina i cittadini (per lo più residenti nel centro storico) che oggi, sotto lo slogan "Puli-Amo Torino", hanno dato vita a un'operazione di pulizia in via Roma, in piazza Cln e in uno spicchio di piazza San Carlo.
    "Torino è sporca - dice Giuliana Palmisano, una delle donne scese in strada - e qualche cosa bisogna fare. Io abito qui e soffro a vederla in queste condizioni. Eppure una volta era la città più chic d'Italia".

I dimostranti, oltre alla mancata pulizia delle strade ("e più c'è sporcizia più la gente tende a sporcare", osserva Giuliana), lamentano la costante comparsa di scritte sui muri e gli effetti della presenza dei clochard che hanno l'abitudine, la notte, di dormire sotto i portici in via Roma e corso Vittorio Emanuele.

    L'assessore comunale all'ambiente e all'igiene urbana, Alberto Unia, ha incontrato i 'pulitori' e, dialogando con loro, ha definito l'iniziativa "lodevole", anche se ha negato che l'amministrazione comunale sia stata poco attenta a queste problematiche. "Le segnalazioni dei cittadini - ha aggiunto - sono sempre preziose. Quello che vi propongo è di incontrarci periodicamente. Possiamo studiare insieme le soluzioni".

"Il centro storico - dice uno degli animatori dell'iniziativa, Giorgio Boldetti, imprenditore, titolare di due camicerie - è un salotto. Lo hanno costruito le archistar del Seicento, del Settecento e dell'Ottocento, quando Torino era una capitale. Ma oggi versa in condizioni di degrado. La feroce concorrenza delle multinazionali distrugge i commercianti, e le scelte dell'amministrazione non aiutano". "E' una città che si sta abbandonando a se stessa e noi non ci sentiamo ascoltati", afferma Franco Benech, neurochirurgo, mentre spazza la strada.

"Una bella dimostrazione stamane in piazza Cln. Una Torino migliore, che attragga più lavoro, più turismo e' possibile. Il rilancio parte dalle Infrastrutture ma anche da una Città più pulita". Lo ha detto Mino Giachino, del comitato Sì-Tav Sì-Lavoro, che ha partecipato all'iniziativa 'Puli-Amo Torino' di un gruppo di residenti nel centro storico.

 


   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere