Terrorismo, espulso prima della sentenza

20enne marocchino arrestato nel 2018 dai carabinieri del ros

(ANSA) - TORINO, 15 APR - E' stato scarcerato ed espulso prima della sentenza Ilyass Hadouz, il 20enne del Marocco processato a Torino con l'accusa di avere fatto propaganda per l'Isis. Il giovane era stato arrestato nel 2018 dai carabinieri del Ros e del comando di Fossano (Cuneo).
    Lo scorso 10 gennaio il pm Manuela Pedrotta aveva chiesto due anni per istigazione a delinquere. Il giorno dopo il tribunale ha disposto la scarcerazione, per il quale, però, è cominciato subito l'iter verso l'espulsione (con trattenimento al Cie di Torino). L'allontanamento dal territorio nazionale è stato eseguito dopo un paio di settimane. Hadouz, che ha sempre negato le accuse, ora è in Marocco.
    Il pm, seguendo le linee della Cassazione, aveva proposto l'assoluzione dal reato di partecipazione ad associazione con finalità terroristica. Le sue conclusioni ricalcavano quelle dei difensori, Wilmer Perga e Stefania Rullo, che volevano patteggiare 2 anni. un'indisposizione del giudice ha provocato un rinvio della sentenza, prevista per oggi.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere