Torino diventa casa tecnologie emergenti

Di Maio annuncia nascita incubatore. C'è decreto area crisi

(ANSA) - TORINO, 13 APR - Con un investimento di 7,5 milioni di euro da parte del Mise, Torino diventa una delle tre case delle tecnologie emergenti. Ad annunciarlo il vicepremier Luigi Di Maio, che ha reso noto di avere anche firmato il decreto per fare del capoluogo piemontese una area di crisi complessa.
    La casa, spiega Di Maio, è "un incubatore per startup e aziende innovative legate all'aerospazio e all'automotive, settori che sono l'identità di Torino. Rappresenterà l'interazione tra mondo dell'innovazione e 5G. A Torino c'è un ecosistema privato e pubblico pronto ad accogliere la sfida: sarà riferimento per il nord Italia e il 5G sarà l'autostrada su cui viaggerà il futuro della tecnologia".
    Soddisfatta la sindaca, Chiara Appendino, secondo cui la firma del decreto che fa di Torino una area di crisi complessa "certifica che la città ha vissuto anni di crisi, ma accompagna anche le sue aziende verso quella rivoluzione tecnologica che permetterà loro di tornare competitive".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere