Oltretevere

  1. ANSA.it
  2. Oltretevere
  3. Chiesa in Italia
  4. Card. Bassetti, evento Firenze farà crescere segni speranza

Card. Bassetti, evento Firenze farà crescere segni speranza

Da domani l'Incontro tra vescovi e sindaci del Mediterraneo

(ANSA) - ROMA, 22 FEB - Al via da domani a Firenze l'evento "Mediterraneo, frontiera di pace 2", promosso dalla Presidenza della Cei. Lo ricorda, alla vigilia dell'evento, il cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana e arcivescovo di Perugia-Città della Pieve. Saranno a Firenze Papa Francesco e il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, domenica 27, il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, mercoledì 23 febbraio, e oltre centoventi tra vescovi e sindaci in rappresentanza delle Chiese e delle città di tre continenti che si affacciano sul Mediterraneo.
    In vista dell'evento di Firenze "sento il dovere di dire una parola a tutti voi, che siete la mia famiglia diocesana", scrive Bassetti nel suo messaggio rivolto alla comunità perugino-pievese. "È un fatto di rilievo storico che le Chiese si incontrino in quanto mediterranee - prosegue il presule -, perché i problemi del mare nostrum vanno affrontati e risolti insieme. Occorre una visione poliedrica e non miope per affrontare le gravi crisi dell'area mediterranea. Anche l'incontro dei sindaci riveste un analogo valore storico e profetico. Nel pensiero di Giorgio La Pira, le città sono il nesso attraverso cui passa la storia, perché è in esse e grazie ad esse che le giovani generazioni accolgono valori, sogni, tecnologie per far fronte alle sfide presenti".
    "Il Mediterraneo è uno dei teatri massimi delle tensioni sociali" e, evidenzia Bassetti, "sono convinto che c'è un bene comune del Mediterraneo, costruendo il quale si pone un tassello determinante e imprescindibile per l'intera famiglia umana". "I sindaci mediterranei che hanno risposto all'invito del loro collega di Firenze, Dario Nardella - conclude il cardinale -, porteranno in quella città la storia di comunità provate dalla pandemia, dalla lunga crisi economica e dalle crisi migratorie; presenteranno il volto autentico di città in cui sono tuttora le macerie delle guerre". "Tutti ci sentiremo impegnati a far crescere segni concreti di speranza", conclude Bassetti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Modifica consenso Cookie