Oltretevere

  1. ANSA.it
  2. Oltretevere
  3. Oltretevere Notizie
  4. Davos: partnership tra Global Solidarity Fund e Unilever

Davos: partnership tra Global Solidarity Fund e Unilever

Progetto in Colombia per includere migranti nel mondo del lavoro

(ANSA) - CITTÀ DEL VATICANO, 26 MAG - Al World Economic Forum in Davos, Unilever e il Global Solidarity Fund hanno annunciato il lancio della loro partnership in Colombia. Si tratta di una intesa "innovativa tra il settore privato e le organizzazioni religiose per lavorare con le comunità al fine di trasformare e stimolare l'economia e sostenere le popolazioni più vulnerabili attraverso l'inclusione di migranti e rifugiati nella forza lavoro", spiegano i promotori. L'annuncio si è svolto durante l'evento "Job Creation on the Edges: Refugees, Markets & the Power of Partnerships".
    Alan Jope, Ceo di Unilever ha sottolineato: "La nostra partnership con il Global Solidarity Fund per portare in Colombia una iniziativa di successo come 'Transform' riflette la comune ambizione di creare un'economia più inclusiva attraverso opportunità di formazione e di impiego per lavoratori ai margini, inclusi migranti e rifugiati". Fondata nel 2015, "Transform lavora per accelerare le imprese a impatto sociale, combinando finanziamenti e supporto per rispondere alle più grandi sfide di sviluppo del mondo con soluzioni basate sull'economia di mercato". E' già attivo nell'Africa subsahariana e nell'Asia meridionale.
    In Colombia, Unilever e il Global Solidarity Fund offriranno alle imprese sociali colombiane un supporto finanziario e commerciale per migliorare i modelli di business sociale, incluso l'accesso a reti commerciali, tecnologia e competenze in materia di cambiamento del comportamento, nel marketing e nelle vendite, nella distribuzione.
    Marta Guglielmetti, direttrice esecutiva del Global Solidarity Fund ha commentato: "La partnership stretta con Unilever in Colombia è espressione della visione che il Global Solidarity Fund sta portando avanti insieme e a favore delle persone più vulnerabili nel mondo. Il Global Solidarity Fund contribuirà a questa partnership creando il collegamento tra gli imprenditori e le organizzazioni religiose, verso le quali le comunità locali ripongono fiducia e che conoscono profondamente i bisogni e le capacità delle persone migranti e dei rifugiati".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Modifica consenso Cookie