Percorso:ANSA > Mare > Shipping e Cantieri > Fincantieri: trimestre, ricavi +8,5%, Ebitda margin al 7,3%

Fincantieri: trimestre, ricavi +8,5%, Ebitda margin al 7,3%

Cda, dati in linea con piano industriale 2018-2022

10 novembre, 12:40
Fincantieri: trimestre, ricavi +8,5%, Ebitda margin al 7,3% Fincantieri: trimestre, ricavi +8,5%, Ebitda margin al 7,3%

 Ricavi al 30 settembre 2018 in incremento del 8,5% rispetto al medesimo periodo del 2017; Ebitda margin al 7,3% in aumento rispetto al 6,5% del 30 settembre 2017; carico di lavoro complessivo record a 32,5 miliardi (quasi 6,5 volte i ricavi del 2017). Sono i dati approvati dal Cda di Fincantieri, riunitosi oggi sotto la presidenza di Giampiero Massolo, al 30 settembre 2018. Il Cda del Gruppo considera i risultati in linea con gli obiettivi del Piano Industriale 2018-2022 e definisce di "livelli record" il carico di lavoro complessivo, pari ad euro 32,5 miliardi (backlog a 26 miliardi) con 104 navi in portafoglio e soft backlog di circa euro -6,5 miliardi. Dati che "consolidano ulteriormente la leadership a livello mondiale", riporta una nota del Gruppo. Significativi risultati anche nell'area di business navi da crociera con un nuovo cliente, Tui Cruises (joint venture tra Tui Ag e Royal Caribbean Cruises), con due navi di nuova concezione. Nel business navi militari sono stati acquisiti tramite la controllata Marinette Marine Corporation (in consorzio con Lockheed Martin), un ordine per una nuova unità del programma Littoral Combat ship della classe "Freedom" (LCS 29) quindicesima nave del programma e un ordine dal governo statunitense per l'avvio della progettazione di dettaglio e la pianificazione per la costruzione di quattro unità Multi-Mission Surface Combatants (MMSC) destinate all'Arabia Saudita. VARD ha acquisito un ulteriore contratto per la realizzazione della terza expedition cruise per l'armatore Hapag Lloyd e due nuove expedition cruise vessel per l'armatore Viking. Sono stati inoltre firmati memorandum e contratti con MSC Crociere e Virgin Voyages, mentre è rafforzata la collaborazione con Leonardo nel settore navale. C'è poi l'accordo con la francese Naval Group: sono avviate le discussioni per una joint venture paritaria (50/50), primo passo verso la creazione di una più ampia alleanza come previsto dall'accordo intergovernativo del 27 settembre 2017 a Lione. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: