• Regionali: in 30 società civile per Movimento per le Marche

Regionali: in 30 società civile per Movimento per le Marche

Acquaroli, "da loro contributi per progetti concreti"

   "Dare un contributo concreto con spirito di servizio e non di potere". Questo, nelle parole del candidato presidente Francesco Acquaroli, il senso della partecipazione del Movimento per le Marche alle prossime elezioni regionali per il centrodestra. Una trentina i candidati, presentati oggi alla stampa ad Ancona, provenienti in massima parte dal mondo delle professioni e del lavoro, chiamati a suggerire soluzioni e proposte in base alla loro esperienza "per sentirsi parte di una comunità - ha precisato Acquaroli - e far tornare le Marche al centro dell'interesse delle istituzioni".
    Tra le questioni più urgenti, sanità e ricostruzione post-sisma. "Nessuno può immaginare - ha ricordato Ludvina Cinti, originaria di Camerino, in lista nel collegio di Macerata - cosa significhi perdere la casa, il lavoro e le proprie abitudini di vita a causa del terremoto. Dopo quattro anni di proposte mai accolte, di promesse e d'immobilismo, ho deciso di reagire". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie