Famiglia intossicata, anche una neonata

Sei in tutto i coinvolti. Vdf, probabile fuga gas da caldaia

(ANSA) - MILANO, 5 LUG - Una famiglia di quattro persone, tutti di origine peruviana, ha rischiato la vita, la scorsa notte, a causa di una presunta fuga di monossido di carbonio, nel Milanese. Una bimba di quasi tre mesi, in particolare, ha dovuto essere trasportata d'urgenza, insieme alla sua mamma, per ricorrere alla camera iperbarica. Non dovrebbe comunque trovarsi in pericolo di vita.
    E' accaduto intorno all'1, quando 118 e Vdf sono intervenuti in via Verdi 8, a San Giuliano Milanese (Milano), per una famiglia che manifestava sintomi di intossicazione insieme ad altre due persone. Sei le persone coinvolte, infatti, secondo quanto riferito dai carabinieri: la mamma 24enne e la neonata, entrambe in codice giallo, alla Clinica De Marchi, un altro figlio, di due anni, e il padre, di 25, in codice verde, per accertamenti, al vicino ospedale di Melegnano (Milano). Un altro uomo di 49 anni e una donna di 47, anch'essi peruviani, al Policlinico per accertamenti.
    I vigili del fuoco sono intervenuti sul posto anche con il nucleo Nbcr, e hanno constatato la perdita. Insieme all'Ats e ai carabinieri hanno posto i sigilli a una caldaia murale presente nell'appartamento del nucleo famigliare. (ANSA)

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Camera di Commercio di Milano
    Camera di Commercio di Milano
    Aeroporto Malpensa



    Modifica consenso Cookie