In auto 320 uccelli, 4 mesi a cacciatore

Giudice di Brescia gli toglie licenza di caccia per dieci anni

(ANSA) - MILANO, 22 NOV - Un cacciatore bresciano è stato condannato a quattro mesi di arresto perché, nel giugno scorso a Rezzato, in provincia di Brescia, era stato fermato dai carabinieri forestali perché aveva a bordo della sua vettura alcuni scatoloni con 320 uccelli tra tordi e cesene appena sottratti ai nidi. A seguito dell'apertura del procedimento, LAV (Lega antivivisezione), rappresentata dall'avvocato Vittorio Arena del foro di Brescia, è intervenuta come parte civile nell'iter giudiziario e oggi il giudice ha riconosciuto colpevole il cacciatore del reato di uccellagione condannandolo a quattro mesi di arresto, al risarcimento della parte civile e al pagamento delle spese processuali. L'uomo non potrà più ottenere la licenza di caccia per i prossimi dieci anni.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Camera di Commercio di Milano
        Camera di Commercio di Milano
        Aeroporto Malpensa