Statale, chi cambia sesso avrà alias

Riconosciuti i diritti della persona in transizione di genere

(ANSA) - MILANO, 12 LUG - Chi decide di cambiare sesso, anche prima che la transizione sia completata, all'università Statale di Milano potrà utilizzare una identità alias, diversa da quella scritta sulla carta di identità. Oggi il Senato accademico ha approvato all'unanimità nella seduta di martedì 10 luglio il Regolamento per l'attivazione di un'identità alias per persone in transizione di genere. E questo riguarda non solo gli studenti ma anche personale tecnico e amministrativo, ricercatori, docenti e assegnisti. L'obiettivo, spiega un comunicato dell'ateneo è "promuovere il riconoscimento dei diritti della persona in transizione di genere al fine di eliminare situazioni di disagio e forme di discriminazioni legate al sesso, all'orientamento sessuale e all'identità di genere". Il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità dell'ateneo avvierà una pratica per ottenere un badge indicante cognome, nome alias e matricola universitaria e, ove necessario, una targhetta identificativa sulla porta dell'ufficio in cui lavora.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Camera di Commercio di Milano
Camera di Commercio di Milano
Aeroporto Malpensa