Consiglio, revoca onorificenza a Tito

Proposta Fi approvata da Lega e M5s. Contrari Pd-Rs

Il Consiglio Regionale della Liguria ha approvato a maggioranza, con i voti del centrodestra e del M5s, e quelli contrari di Pd e Rete a Sinistra-Liberamente Liguria, una mozione con cui Forza Italia impegna la giunta Toti ad attivarsi nei confronti del Governo perché sia modificata la legge che disciplina le onorificenze in modo da consentire la revoca dei titoli di merito a persone come il maresciallo Tito ed altri esponenti del regime comunista jugoslavo, tra cui Mitja Ribicic, Franjo Rustja e Marko Vrhunec.
    "Abbiamo presentato questa mozione - hanno spiegato i consiglieri Muzio e Vaccarezza - perché troviamo assurdo che ai carnefici di tanti nostri fratelli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia, barbaramente uccisi nelle foibe, siano state concesse le più alte onorificenze della Repubblica e che tali onorificenze non siano ancora state revocate. Una su tutte, quella al maresciallo Tito, che risulta a tutt'oggi decorato come Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica Italia, con l'aggiunta del Gran Cordone, il più alto riconoscimento della Repubblica, conferitogli il 2 ottobre 1969 dal presidente Giuseppe Saragat durante una visita di Stato a Belgrado finalizzata a stringere accordi commerciali con la Jugoslavia".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere