Liguria
  1. ANSA.it
  2. Liguria
  3. Giampaolo, Samp arbitro scudetto? No dipende solo dal Milan

Giampaolo, Samp arbitro scudetto? No dipende solo dal Milan

Squadra Pioli è in ottima forma ed ha una grande spinta emotiva

Il presente è la gara con l'Inter ma dietro l'angolo c'è un futuro da scrivere con Marco Giampaolo che ha due anni di contratto scattati automaticamente dopo la salvezza ma è uno scenario tutto da decifrare: "Non so cosa succederà alla Samp e non so quale sarà la governance. Al momento opportuno ci siederemo intorno ad un tavolo e mi spiegheranno i programmi", dice l'allenatore doriano che sente forte il legame con la Samp. "Io sono a mio agio in questo club e in questa città", dice. Ma è chiaro che si dovranno fare valutazioni anche legate a possibili evoluzioni sul fronte della cessione societaria. Per il tecnico è il momento di fare il bilancio della sua seconda esperienza in blucerchiato, chiamato in corsa per sostituire Roberto D'Aversa e cercare la salvezza. "Alla Sampdoria non ho mai vissuto brutti momenti, ho avuto la consapevolezza delle difficoltà ma sulla salvezza non ho mai avuto pensieri negativi", dice Ma oltre al futuro c'è il campo che dice Inter. "Noi arbitri dello scudetto? L'unico giudice per lo scudetto è il Milan stesso perché con due risultati su tre vince il tricolore. Il Milan sta benissimo ed è in un'ottima condizione psicofisica, la squadra di Pioli arriva a questo appuntamento in grande forma e con una grande spinta emotiva". Il tecnico non ha dubbi su chi schierare. Non c'è spazio per le seconde scelte. In campo va la squadra che offre maggiori garanzie perché c'è da onorare il campionato e non si può essere vittima sacrificale. "Voglio riproporre le formazioni che sono state schierate nelle ultime settimane: ne ho il dovere", spiega Giampaolo che però dovrà rinunciare allo squalificato Colley mentre a centrocampo non ci sarà Ekdal acciaccato, situazione che potrebbe offrire una chance a Damsgaard. In attacco tocca ancora a Quagliarella con Caputo non al meglio che partirà dalla panchina. E poi l'elogio di Quagliarella: "Ha scritto una pagina di storia alla Samp. E' stato capocannoniere quando c'era Cristiano Ronaldo. Commetterebbe un errore se volesse continuare a giocare non essendone in grado. Ma invece lui sta molto bene ed è un valore aggiunto per la Sampdoria"
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie