Liguria
  1. ANSA.it
  2. Liguria
  3. Giampaolo, il club sa cosa mi serve, vediamo cosa farà

Giampaolo, il club sa cosa mi serve, vediamo cosa farà

Pareggio era giusto, espulsione Ekdal no, dimenticare sconfitta

(ANSA) - LA SPEZIA, 23 GEN - "Io con il club ho fatto il punto sul mercato. C'è la necessità di rendere l'organico più equilibrato. La Samp negli ultimi anni era abituata a giocare con due esterni, con il 4-4-2. L'anno scorso aveva Damsgaard e Jankto, oggi c'è solo Candreva ed è difficile riproporre quel modo di giocare". Marco Giampaolo dedica più di un pensiero al calciomercato dopo la sconfitta patita a Spezia. Tra infortunati e Coppa d'Africa, oggi mancavano Quagliarella, Audero, Yoshida, Colley, Verre e Damsgaard. "Io preferisco avere problemi di abbondanza - dice il tecnico - ed ho le idee chiare, ora sta al club vedere dove e come intervenire". E guardando all'oggi dice: "Questa sconfitta non ci deve lasciare lo 'sporco' addosso.
    Nessuno strascico. Dobbiamo essere bravi a resettare e giocarci la prossima posta in palio. Il pareggio sarebbe stato più giusto, ma chi segna ha sempre ragione. La Samp ha giocato una partita con attenzione e coraggio, con spirito di squadra.
    Questo ho chiesto ai ragazzi e questo hanno fatto bene. Il gol sposta forse i giudizi, ma non siamo stati remissivi, mai in balìa degli avversari. Dobbiamo forse rimproverarci qualcosa negli ultimi metri".
    A Giampaolo non convince il rosso rimediato da Ekdal per una sbracciata, che ha lasciato la Samp in dieci pochi minuti dopo lo svantaggio. "Penso sia stato un po' troppo severo. E' stata una partita maschia, non mi pareva ci fossero gli estremi per il doppio giallo. Parliamo di un calciatore che, in oltre 300 presenze in A, non era mai stato espulso. Ma anche in quel frangente, con l'uomo in meno, abbiamo provato a creare qualche opportunità".
    Non potendo fare il 4-4-2, per sua ammissione, con l'organico attuale, a Giampaolo è stato chiesto se fosse possibile una difesa a tre. "La cultura della Samp è da difesa a quattro, non sono tornato per giocare a tre", ha detto. E in attacco? "Vediamo: non abbiamo le ali e devo trovare la collocazione giusta per Candreva, trequartista o mezzala, troveremo la via maestra". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie