Liguria
  1. ANSA.it
  2. Liguria
  3. Alla Samp non basta la cura Giampaolo, vince lo Spezia

Alla Samp non basta la cura Giampaolo, vince lo Spezia

Ancora determinate asse Agudelo-Verde, 3 punti da salvezza

(ANSA) - LA SPEZIA, 23 GEN - Terza vittoria in quattro partite nel 2022 per lo Spezia di Thiago Motta, che si era addormentato bruco prima della sosta natalizia e si è risvegliato farfalla con il nuovo anno e vola su una classifica che, con 25 punti, la mette al momento sufficientemente al sicuro. Nel derby regionale, che metteva in palio punti importanti in chiave salvezza, i bianchi hanno domato la prima Sampdoria del Giampaolo bis, arrivato a metà settimana e a cui serviranno tempo e rinforzi.
    Per i blucerchiati è la quarta sconfitta consecutiva: nel girone di ritorno la squadra è a zero punti. E ora la classifica è proprio complicata con soli 3 punti di vantaggio sul Cagliari a quota 17. A decidere la partita è stato Verde (24' st), con un gran tiro al volo su servizio di Agudelo, subentrato, che Falcone non ha trattenuto. Ancora una volta, per Motta, è risultata decisiva l'arma Agudelo, imprevedibile colombiano che, come a San Siro, entrato nel secondo tempo con le squadre già stanche e si rivelato decisivo per la sua intesa con Verde.
    E dire che il match sembrava potersi incanalare verso un pareggio che, forse, non avrebbe scontentato nessuna delle due.
    Perso Bastoni nella rifinitura per un problema ad un adduttore, con Maggiore squalificato, Motta ha fatto a meno delle mezzali titolari, e ha parato il colpo rispolverando Sala al centro della mediana e avanzando Kovalenko dietro la punta Manaj per il 4-2-3-1. Gli esperti Ekdal, Rincon e Thorsby sono stati la scelta di Giampaolo per il centrocampo, che ha offerto così a Candreva una solida linea che lo ha lasciato libero di inventare per Caputo e Gabbiadini. Ma la mossa non ha portato frutti e le scelte di Giampaolo non hanno convinto. La teoria si è scontrata presto con la pratica di una partita bloccata, con la Sampdoria a tenere a bada i ritmi e lo Spezia a provare a pressare alto, ma senza rischiare. Il primo tempo è andato via senza alcuna emozione: nessun tiro in porta da segnalare e un solo calcio d'angolo. Nella sfida tra i fantasisti, sia Kovalenko che Candreva hanno trovato Rincon e Kiwior a limitarne le velleità.
    Nella ripresa, al terzo minuto Ekdal ha rimediato un giallo sbracciando su Manaj, episodio che sarà determinante perché quattro minuti dopo il gol di Verde (24' st), sempre per un braccio alto ha preso il secondo giallo, lasciando la squadra in 10 nel momento in cui era chiamata a fare il massimo sforzo per recuperare lo svantaggio. Sotto di un rete e di un uomo, Giampaolo ha messo dentro anche Torregrossa, affidandosi ai cross di Candreva. Ma Erlic e compagni hanno sempre liberato l'area e l'urlo di gioia dei 5mila del Picco. Per la Sampdoria il rammarico per un palo colpito da Caputo con un colpo di testa dopo un'ora di gioco con il punteggio sullo 0-0: con un po' di fortuna in più, magari sarebbe stata un'altra storia e un'altra Sampdoria. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie