Porti: Spezia; agenti marittimi, sconcerto parole Di Sarcina

Associazioni, parole che non fanno bene allo scalo spezzino

(ANSA) - GENOVA, 01 DIC - "Sconcerto, incredulità e preoccupazione" sono stati espressi dalle associazioni degli Agenti Marittimi, degli Spedizionieri e dei Doganalisti del porto della Spezia dopo le dichiarazioni del commissario straordinario dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale Di Sarcina circa la possibilità di un disimpegno di Contship sul Terminal Lsct, con rumors che parlano di attriti con Msc e di una eventuale "cessione". Un fulmine a cielo sereno dopo le rassicurazioni circa gli investimenti previsti per attuare il piano regolatore portuale. Ma per le associazioni il tenore e il contenuto della discussione non fanno "bene all'immagine del porto della Spezia e conseguentemente alla sua capacità economica e alle sue potenzialità di sviluppo. La città della Spezia e il suo porto commerciale non possono permettersi, soprattutto in questo particolare momento, di essere danneggiati da questioni che ad oggi non hanno un oggettivo riscontro e risultano anche fuorvianti per importanti player mondiali che scalano o che vorrebbero scalare nel nostro porto. Auspichiamo che tutte le discussioni che hanno per oggetto il porto e la sua economia non si affidino ai gossip basati su sensazioni e non, come logica vuole, sugli atti ufficiali". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie