Multa 520 euro per guida auto monegasca

Operaio su auto extra Ue datore lavoro. 'Legge ci penalizza'

 Multa di 500 euro e ritiro del libretto di circolazione per un operaio ventimigliese, impiegato nel Principato di Monaco, sorpreso alla guida di un'auto con targa monegasca del suo datore di lavoro.
    La legge vieta a chi è residente in Italia di guidare vetture con targhe extra Ue. La norma, denunciano i frontalieri, penalizza gli italiani che lavorano nel Principato mentre quelli assunti in Francia possono circolare se in possesso di una delega del datore di lavoro. I controlli sembrano più stringenti dopo un periodo di tolleranza dicono i frontalieri e interessano centinaia di lavoratori italiani. La crisi di governo potrebbe fare slittare l'esame di un emendamento al codice della strada in calendario a settembre. "Rischia di saltare tutto" dice Roberto Parodi della Consulta ligure dei frontalieri. L'operaio deve pagare la multa di circa 520 euro entro 5 giorni per evitare che salga a 2.500 euro. Dovrà anche usare targhe provvisorie per riportare l'auto nel Principato.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere