Mibact, 30.704 beni recuperati in aree sisma

Bilancio direttrice per la sicurezza del Patrimonio Mercalli

(ANSA) - PERUGIA, 22 SET - Sono stati 30.704 i beni artistici e culturali mobili recuperati nelle regioni del centro Italia - Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo - colpite dal sisma 2016. A fornire il dato è la Direzione generale per la sicurezza del Patrimonio culturale del Mibact, che ha alla sua guida Marica Mercalli, già soprintendente alle Belle arti e paesaggio dell'Umbria.
    "Molti beni - ha spiegato Mercalli all'ANSA - non hanno danni riconducibili al terremoto ma sono stati messi in sicurezza, nei 34 depositi individuati, in via preventiva per evitare il loro danneggiamento per scosse future o esposizione a rischi ulteriori. In questi anni sono stati eseguiti interventi di messa in sicurezza su 1.882 e sono ad oggi 163 gli interventi di restauro completati e in corso. Si tratta di un grande lavoro eseguito in varie fasi, dal recupero svolto dalle squadre delle Unità di crisi del Mibact di pronto intervento all'indomani delle scosse , alle prime operazioni di rimozione dei macroposcopici agenti di danno, come polveri funghi e microrganismi di varia natura. Passando per gli interventi di disinfestazione, primi consolidamenti e fermature, fino ai restauri veri e propri realizzati anche con l'intervento di sponsor privati. In tutti i laboratori presso i depositi - ha ricordato Mercalli - si stanno attivando ulteriori nuove collaborazioni con gli Istituti di restauro del ministero, l'Icr e l'Opd". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma



        Modifica consenso Cookie