Mondo mezzo, non era mafia

"Sistema gravemente inquinato non da paura ma da mercimonio"

(ANSA) - ROMA, 12 GIU - Nel sistema criminale emerso nel processo Mondo di mezzo, la Cassazione - sostiene in una nota anticipando le motivazioni della sentenza - "senza negare che sul territorio di Roma possano esistere fenomeni criminali mafiosi" rileva che "i risultati probatori hanno portato a negare l'esistenza di una associazione a delinquere di stampo mafioso". Quel che è stato appurato "è un quadro complessivo di un 'sistema' gravemente inquinato, non dalla paura, ma dal mercimonio della pubblica funzione".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Muoversi a Roma



      Modifica consenso Cookie