Due detenuti evasi da carcere Rebibbia

segate sbarre cella e calati con corda

(ANSA) - ROMA, 3 GIU - Due detenuti sono evasi dal carcere di Rebibbia a Roma. L'allarme è scattato poco prima delle 12. Dalle prime informazioni, avrebbero scavalcato il muro di cinta e si sarebbero calati con una corda eludendo la vigilanza. Sono in corso ricerche in tutta la zona. Secondo quanto si è appreso, si tratta di un detenuto di 46 anni nato in Croazia e di un 40enne di Olbia. Entrambi sarebbero di origini nomadi e in carcere per reati contro il patrimonio e la pubblica amministrazione. Sono in corso ricerche della polizia in particolare nei campi nomadi, nelle stazioni e negli aeroporti. I due detenuti avrebbero segato le sbarre della cella e si sarebbero calati nel cortile con una corda per poi scavalcare il muro di cinta. E' quanto emerge da una prima ricostruzione. L'evasione potrebbe essere avvenuta nella notte. Sono ora in corso ricerche dei due evasi: il 40enne Davad Zukanovic e il 46enne Lil Ahmetovic.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Muoversi a Roma



        Modifica consenso Cookie