Abb Italia, ordini +8% spinta su robot

Fatturato stabile a 2,2 mld, anno all'insegna del digitale

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 08 FEB - Abb in Italia ha chiuso il 2017 con ordini in crescita dell'8%, rispetto il 2016, a quota 2,25 miliardi di euro, e un fatturato stabile a 2,24 miliardi. "Nel 2017 abbiamo assistito a una crescita dell'ordinato rispetto al 2016 nei prodotti, sistemi e servizi per l'elettrificazione, per l'industria manifatturiera, per il comparto della robotica e nel business delle reti elettriche. Confermiamo la nostra presenza sui mercati esteri con un dato che rimane sostanzialmente allineato a quello del 2016", commenta l'amministratore delegato di Abb, Mario Corsi, aggiungendo che "la robotica collaborativa ha attirato tanta attenzione". Questo è avvenuto, non solo grazie alla performance del robot YuMi, che ha diretto a Pisa l'Orchestra Filarmonica di Lucca e accompagnato il tenore Andrea Bocelli, ma "soprattutto per le sue numerose applicazioni realizzate in settori che includono quello della cosmetica e dell'occhialeria". Abb Italia ha inoltre colto le opportunità offerte dal Piano Nazionale Impresa 4.0, come dimostra "la candidatura di alcune delle nostre importanti attività manifatturiere per il progetto Lighthouse, promosso dal ministero per lo Sviluppo Economico". Inoltre, "continua a perseguire le eccellenze nel digitale: ne sono un esempio i due Collaborative operations center (Coc) a Genova, che garantiscono il monitoraggio e la gestione in remoto delle flotte navali (ad oggi circa 700 navi controllate) e di circa 700 impianti di generazione di energia sia tradizionale che da fonti rinnovabili". Nel 2017 gli investimenti realizzati in R&D (ricerca e sviluppo) hanno rappresentato il 3,2% del fatturato con 39 brevetti depositati caratterizzati da un focus crescente su innovazioni relative al mondo digitale.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: