Turismo di confine, visite guidate tra Gorizia e Nova Gorica

Il programma si svilupperà fino a gennaio 2021

(ANSA) - TRIESTE, 07 AGO - Storia, ma non solo. Anche suggestioni notturne, giardini con piante monumentali, escursioni montane fra verde e trincee. Un'offerta quanto mai originale e completa che consentirà di conoscere anche aspetti poco noti del territorio. E' quanto promettono le visite guidate, circa una trentina, promosse da Promoturismo FVG, in collaborazione con il Comune di Gorizia, il cui programma si svilupperà fino a gennaio 2021.
    Una delle maggiori novità riguarda alcuni itinerari che si snoderanno fra Gorizia e Nova Gorica, a cavallo del confine e che consentiranno di percorrere alcuni eventi storici, senza l'interruzione di barriere fisiche. Un'iniziativa che rientra a pieno titolo fra quelle programmate nell'ambito della candidatura delle due città a Capitale europea della cultura. Ai partecipanti sarà regalata la "propusnica", nella versione del giornalista Roberto Covaz, ovvero il lasciapassare che si doveva esibire alla polizia di frontiera.
    E' il caso della visita guidata "Dalla corte di Francia a Gorizia: l'esilio dorato dei Borboni" che prevede cinque date, la prima il 22 agosto e l'ultima il due gennaio, in più modalità. Quella più articolata partirà dall'ex "Hotel de la Poste" di via Garibaldi , a Gorizia e arriverà fino al Convento della Castagnevizza, a Nova Gorica, dove riposano le salme di Carlo X, l'ultimo re di Francia dei Borboni e la nuora Maria Teresa Carlotta di Francia, figlia di Luigi XVI e di Maria Antonietta. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie