Libri: Fvg terra di scrittori chiude con Pasolini

Progetto di Pordenonelegge e Promoturismo

(ANSA) - PORDENONE, 25 GIU - Si conclude domani nel segno di Pier Paolo Pasolini e dei luoghi che hanno scandito in Friuli i suoi anni giovanili il progetto di viaggi digitali d'autore "Friuli Venezia Giulia terra di scrittori. Alla scoperta dei luoghi che li hanno ispirati", promosso da Fondazione Pordenonelegge con la Regione e PromoTurismoFVG. «Pasolini - spiega il critico letterario Roberto Carnero, studioso di Pasolini e "guida" di questo viaggio virtuale - nacque a Bologna nel 1922 in modo un po' casuale, semplicemente perché suo padre, ufficiale dell'esercito era di stanza in città in quel momento.
    Il vero luogo dell'anima di Pasolini, il suo punto di riferimento emotivo e letterario, è senz'altro il Friuli luogo natìo, la terra della madre, Susanna Colussi, originaria di Casarsa della Delizia. Non a caso Pasolini esordì nel 1942 con "Poesie a Casarsa", una raccolta in lingua friulana». Oltre al capoluogo comunale, tra le tappe toccate dal tour virtuale ci sono la frazione di Versuta e San Vito al Tagliamento, la cittadina che per Pasolini rappresentò «la scoperta del popolo: la possibilità di entrare in comunicazione con una classe sociale diversa dalla propria, ovvero dalla borghesia: e quindi di coltivare il contatto con la gente». (ANSA)

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie