Fidanza (Fdi), gravi le parole Sassoli su comunismo-nazismo

'Presidente Pe rispetti i voti dell'istituzione che presiede'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 30 SET - "Le parole di David Sassoli, probabilmente sollecitate da un certo mondo tardo resistenziale filo-comunista che ancora esercita un forte potere di condizionamento sul Pd, sono gravi". Così il capodelegazione di Fratelli d'Italia (Fdi) al Parlamento europeo Carlo Fidanza. "Sassoli è libero di avere le sue opinioni personali ma da presidente del Parlamento europeo dovrebbe rispettare i voti espressi dall'istituzione che presiede e che è sempre sovrana, sia quando vota come lui auspica sia quando accade il contrario", sottolinea Fidanza. Secondo l'eurodeputato di Fdi, "il documento votato nella scorsa plenaria è un passo avanti significativo nell'affermazione di una memoria storica condivisa che poggi sul ripudio di ogni totalitarismo. È grave che a trent'anni dall'abbattimento del muro di Berlino ci sia chi ancora sminuisce la natura criminale dei regimi comunisti dell'Est europeo. Se poi chi lo fa è addirittura il presidente della più alta istituzione democratica europea - conclude Fidanza - siamo di fronte ad un fatto gravissimo". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: