Tusk, Ue in buone mani con semestre presidenza Croazia

Per Zagabria le sfide sono Brexit, bilancio e allargamento

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 19 NOV - La Croazia "è ben preparata" ad assumere la presidenza semestrale dell'Ue, il primo gennaio, grazie a "determinazione, atteggiamento positivo e concretezza.

In altre parole, lascio l'Ue in buone mani". Lo scrive il presidente uscente del Consiglio europeo, Donald Tusk, in una lettera indirizzata al premier croato Andrej Plenkovic, al termine di un incontro tra i due a Zagabria.

Guidare l'Ue nei primi sei mesi del 2020 "non sarà facile", sottolinea Tusk, con la Brexit che "potrebbe avvenire all'inizio del prossimo anno", e richiederebbe a Zagabria di coordinare l'avvio dei "negoziati sulle future relazioni con il Regno Unito". Ad attendere la presidenza croata anche i negoziati per stabilire il quadro finanziario Ue 2021-2027. Infine, Tusk si dice "profondamente convinto" che Zagabria farà "tutto il possibile per ricompattare l'Ue sull'allargamento", anche in vista del vertice Ue-Balcani occidentali che si terrà proprio in Croazia nel maggio 2020. "Sono i miei ultimi giorni da presidente del Consiglio europeo ed è stata una mia decisione personale quella di scegliere Zagabria come destinazione finale", scrive ancora Tusk, secondo cui "con un leader filo-europeo" come Plenkovic "l'Ue sarà sicura e stabile".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: