Siria: Liberali Ue chiedono stop vendita armi a Turchia

'Avviare dialogo per trovare una soluzione alla crisi'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 14 OTT - Avviare un dialogo con la Turchia per trovare una soluzione sostenibile alla crisi nel nord-est della Siria. È quanto chiede il vicepresidente dei liberali europei (Renew Europe), l'eurodeputato Malik Azmani, in una lettera inviata all'Alto rappresentante della politica estera dell'Ue Federica Mogherini, sottoscritta da oltre 225 europarlamentari di differenti schieramenti politici. Lo rende noto Renew Europe, che invita a premere per adottare un divieto di esportazioni di armi alla Turchia a livello Ue. "Il Parlamento europeo, con oltre 225 eurodeputati che hanno sottoscritto la lettera - sottolinea Azmani - invia un forte segnale all'Ue affinché si dia inizio subito a un dialogo con le autorità turche per favorire la distensione della situazione.

Invitiamo il Consiglio affari esteri dell'Ue a prendere seriamente in considerazione sanzioni a livello Ue tramite un divieto di esportazione delle armi alla Turchia o un congelamento di alcuni fondi europei" per il Paese. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: