Irlanda del Nord:autorità locali cruciali in processo pace

Al via nuovo programma Ue Peace Plus, successo progetti giovani

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 25 FEB - Le autorità locali e regionali "saranno cruciali per il successo" del nuovo programma 'Peace Plus'" del 2021, evoluzione del primo Peace inaugurato nel 1995 all'indomani del cessate il fuoco in Irlanda del Nord.

Così Gina McIntyre, Ceo del Corpo programmi speciale dell'Ue (Seupb), un ente transfrontaliero nel Regno Unito e nella Repubblica d'Irlanda che coordina i progetti finanziati dall'Unione europea. Durante un evento organizzato ieri dal gruppo Alleanza europea al Comitato delle Regioni (CdR), McIntyre ha fatto un resoconto dei risultati raggiunti finora, sottolineando che i progetti che hanno coinvolto i giovani, appartenenti a comunità tradizionali o più moderne "sono stati tra i più riusciti nel programma".

Dalla sua nascita, lo scopo del progetto è sempre stato sostenere la pace e promuovere il progresso economico e sociale nell'Irlanda del Nord e al confine, anche con l'aiuto del fondo europeo Interreg. McIntyre ha infatti lodato l'importanza dei programmi transfrontalieri per la trasformazione sociale intergenerazionale nell'Irlanda del Nord: capaci di "costruire capacità, fiducia e cultura della cooperazione a beneficio di tutti nella regione". Nei prossimi anni - ha detto la Ceo di Seupb - il lavoro con le comunità rimarrà un elemento fondamentale del processo di pace e della cooperazione sia all'interno dell'Irlanda del Nord che oltre i confini. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: