Europa-Regioni: leader locali Ppe, da Ue slancio a territori

Membri italiani CdR, Recovery fund rafforza l'Unione

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 28 MAG - La proposta presentata dalla Commissione europea sul Recovery Fund, ribattezzato Next generation Ue, "rafforza l'Unione Europea e ridà slancio alle comunità regionali e locali per superare la grave crisi determinata dal Covid-19". Lo dichiarano in una nota congiunta i rappresentanti locali e regionali italiani iscritti al Ppe che fanno parte del Comitato europeo delle Regioni, fra cui i governatori di Basilicata (Bardi), Piemonte (Cirio), Molise (Toma), della provincia autonoma di Bolzano (Kompatscher) e il vicepresidente della Regione Sicilia (Armao). Il piano presentato da Ursula von der Leyen "restituisce all'Ue il suo ruolo di motore della costruzione di una nuova Europa e mette le basi per il superamento della gravi crisi economica determinata dal Covid-19". "Un bilancio Ue di mille miliardi e un Recovery Fund di 750 miliardi in buona parte a fondo perduto, di cui 172 destinati all'Italia, possono garantire il necessario sostegno nei confronti delle Regioni e dei comuni che hanno bisogno di risorse immediate per rilanciare le politiche del lavoro e sostenere le famiglie, la competitività delle imprese e lo sviluppo sostenibile", scrivono i leader territoriali, che chiedono a Parlamento Ue e Paesi membri di "approvare con celerità" il nuovo recovery fund.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: