Green deal: regioni Ue, evitare accentramenti nelle capitali

Mobilitare attori locali

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Il Comitato europeo delle Regioni (CdR) "accoglie con favore la proposta di finanziamento" del Green deal avanzata "dalla Commissione Ue nell'ambito della politica di coesione e sostiene la domanda di risorse aggiuntive, e la revisione delle norme sugli aiuti di Stato". Ma i leader locali e regionali europei mettono in guardia dal dirottare le risorse dai fondi regionali Ue e centralizzare la governance del nuovo fondo", ed invitano invece a "mobilitare gli attori locali". Si legge in una nota del CdR.

"Il Fondo e il meccanismo di transizione proposti accolgono le richieste delle Regioni e delle città dell'Ue di strumenti su base territoriale per affrontare la transizione verso la neutralità climatica. E' della massima importanza che la Commissione abbia optato per la costituzione del fondo nell'ambito della politica di coesione". Ma per raggiungere il successo, "serve che la governance del fondo sia coerente, ed eviti qualsiasi accentramento verso Bruxelles o le capitali dell'Ue", avverte il presidente del CdR Karl-Heinz Lambertz.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: