Energia: Wwf Europa chiede stop a sussidi per idroelettrico

Rapporto: oltre 19mila impianti e altri 5.700 previsti in Ue

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 28 NOV - Eliminare i sussidi agli impianti idroelettrici, soprattutto quelli piccoli, che producono poca energia con un forte impatto ambientale. Lo chiede il Wwf Europa, che ha pubblicato il primo inventario degli impianti idroelettrici del continente. Nell'Unione europea ci sono oltre 19mila impianti e ne sono stati progettati altri 5.700, il 33% dei quali in aree protette (Parchi nazionali, aree Natura 2000). L'Ue, spiega una nota del Wwf, deve utilizzare il riesame della Direttiva acque in corso per impedire la costruzione di nuove dighe, che sono uno dei principali ostacoli al raggiungimento degli obiettivi di protezione della biodiversità della direttiva stessa. Gli impianti idroelettrici beneficiano di sussidi in quanto producono energia rinnovabile ma secondo il rapporto l'Europa è satura e i danni agli ecosistemi sono già ingenti, soprattutto se si guarda al contributo alla produzione di energia delle piccole installazioni. "I 7.300 impianti che producono meno di 10 megawatt in Germania - ha spiegato Ulrich Eichelmann uno degli autori del rapporto - contribuiscono allo 0,09% del mix energetico nazionale, a fronte di un alto impatto sugli ecosistemi". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: