Ambiente: da Ue richiamo a Italia su apparecchi elettrici

Commissione, Roma aggiorni limiti a uso sostanze pericolose

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 27 NOV - La Commissione europea ha scritto a Italia, Grecia e Cipro perché non hanno ancora aggiornato la legislazione nazionale sulle restrizioni all'uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche. Le norme Ue sono cambiate con una direttiva del 2017, con nuove disposizioni a tutela della salute e dell'ambiente e per lo smaltimento dei rifiuti da questo tipo di apparecchiature. "I tre Stati membri - spiega in una nota l'Esecutivo Ue - stanno elaborando una nuova legislazione, ma poiché non è stata fissata una data limite, la Commissione ha deciso di inviare loro pareri motivati". L'Italia e gli altri Paesi hanno due mesi per rispondere, trascorsi i quali la Commissione potrebbe deferire i casi alla Corte di giustizia Ue.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: