Parlamento Ue, l'aviazione in Ue usi carburanti più sostenibili

'Quelli alternativi arrivino al 37% del totale entro 2040'

Redazione ANSA

BRUXELLES - Per ridurre le emissioni e compagnie aeree dovranno scegliere combustibili più sostenibili. E' quanto chiede la commissione Trasporti del Parlamento europeo in una proposta da inserire nel mandato negoziale sulle regole dell'aviazione ReFuelEu approvato con 25 voti favorevoli, sei contrari e tre astensioni. Nella lista dei combustibili sostenibili, stando al testo anche carburanti sintetici, alcuni biocarburanti, prodotti da residui agricoli o forestali, alghe, rifiuti organici o olii di cucina usati. Nella lista presenti anche combustibili prodotti dai gas di trattamento dei rifiuti e i gas di scarico derivanti dal processo di produzione negli impianti industriali.

Esclusi invece i combustibili a base di colture alimentari e per mangimi e quelli derivati dall'olio di palma, perché non sono in linea con i criteri di sostenibilità. Novità anche per gli aeroporti che, secondo le nuove regole, dovrebbero facilitare l'accesso degli operatori aerei a carburanti sostenibili per il trasporto aereo, anche con infrastrutture per rifornimenti a idrogeno e a ricarica elettrica. Gli eurodeputati chiedono che i carburanti alternativi arrivino al 37% del totale del carburante per l'aviazione in Ue entro al 2040 e all'85% entro il 2050. Per aiutare la transizione il testo chiede la creazione di un Fondo per l'aviazione sostenibile dal 2023 al 2050 "per accelerare la decarbonizzazione del settore dell'aviazione e sostenere gli investimenti in combustibili aeronautici sostenibili, tecnologie innovative di propulsione degli aeromobili o ricerca di nuovi motori".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie