Amendola, il RePowerEu non è abbastanza ambizioso

indicazioni Ue sono alla base del lavoro governo

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Il consiglio affari generali ha discusso la preparazione del consiglio straordinario di maggio e quello ordinario di giugno. Uno dei temi affrontati è stato il RePowerEu, che è la prima fase per l'Unione Europea dell'energia: è un documento che noi ci aspettavamo più ambizioso, non solo sul tema delle risorse ma sugli interventi regolatori, come il disaccoppiamento dell'energia prodotta dalle da rinnovabili o dalle fonti tradizionali o dal cap pricing, introdotto solo su alcune emergenza. Ci sarà da lavorare". Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega Affari Ue Enzo Amendola.

"Le indicazioni Ue sul semestre consegnate all'Italia sono alla base del lavoro che si sta facendo, innanzitutto l'utilizzo saggio delle risorse e anche le riforme, che non sono solo benvenute da Bruxelles ma che sono alla base delle aspettative dei nostri cittadini". Lo ha detto il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli Affari Ue Enzo Amendola.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: