Ong, finanziamenti per lo sviluppo agricolo in Africa ignorano ambiente

Rapporto Ipes-Food, 'superare approccio industriale'

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - Gli aiuti internazionali allo sviluppo agricolo in Africa trascurano l'agro-ecologia, che ha benefici per l'ambiente. E' la denuncia della rete internazionale di esperti di alimenti e sostenibilità (Ipes-Food), che ha sede a Bruxelles.

Da un rapporto curato insieme alla Fondazione Biovision e all'Istituto per gli studi sullo sviluppo e pubblicato oggi, emerge ad esempio che l'85% dei progetti finanziati dalla Fondazione Gates, il più grande investitore filantropico nello sviluppo agricolo, è per lo sviluppo dell'agricoltura industriale, "un approccio che ha dimostrato dei essere fallimentare", dice il presidente di Biovision Hans Herren. Secondo gli autori del rapporto, i donatori dovrebbero passare da un modello di finanziamento a progetto ad azioni a lungo termine costruite insieme alle comunità locali, con maggiori benefici sociali e ambientali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie