Emilia-Romagna
  1. ANSA.it
  2. Emilia-Romagna
  3. Calcio: Mihajlovic, futuro? a breve parlo col presidente

Calcio: Mihajlovic, futuro? a breve parlo col presidente

'Voglio essere giudicato come allenatore, non per la malattia'

È tempo di bilanci a Casteldebole. Anche per Sinisa Mihajlovic: "Siamo riusciti a far crescere i giovani, ma l'obiettivo dei 50 punti e la parte sinistra della classifica non li abbiamo raggiunti. Poi c'è stata la partita con il Venezia dove abbiamo pagato e con il Sassuolo la squadra ha proprio spento l'interruttore. Per uno come me vedere la squadra che molla è tremendo".
    Saranno tanti gli spunti di riflessione in chiave futura.
    Futuro da scrivere per il tecnico del Bologna che ha ancora un anno di contratto ma attende il confronto con patron Saputo: "Parlerò con il presidente oggi o domani - chiarisce Mihajlovic - Io voglio essere giudicato dal punto di vista tecnico e non medico perché sono stato male, questo riguarda me ma non c'entra. Quello che succede succede. Non dipende solo da me, non c'è nessun tipo di problema: vedremo cosa uscirà dall'incontro".
    Prima c'è la gara con il Genoa da affrontare: "Difficile che giochino gli stessi di domenica scorsa, i gol che abbiamo preso sono proprio da squadra che ha staccato la spina. E poi domani verranno con noi i Primavera Amey, Urbanski, Raimondo e Stivanello. La società li vuole aggregare con la prima squadra per la prossima stagione". Mihajlovic tratta anche il tema Arnautovic, accostato a Roma, Juventus e Napoli in vista del mercato: "Potrebbe essere vero, ha fatto 14 gol, ma non lo so. E per noi è importante".

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie