Lo strichetto bolognese è un piatto 'ufficiale'

Accademia cucina deposita ricetta in Camera di Commercio

Nella tradizione veniva creato con i ritagli della sfoglia usata per preparare tortellini o tortelloni e oggi, da testimone della cucina povera e contadina, lo strichetto bolognese è diventato un piatto 'ufficiale' della cucina cittadina ed emiliana. L'Accademia italiana della cucina ha depositato la ricetta alla Camera di Commercio di Bologna dove è stata registrata con un atto notarile.

Dopo accurate ricerche che hanno ripercorso la storia dell'antenato delle moderne 'farfalle', che veniva creato stringendo il quadretto di sfoglia all'uovo con indice e pollice e che veniva servito condito con il ragù o con piselli, pancetta, panna e Parmigiano Reggiano, e grazie al contributo della Confraternita dello Strichetto di Casalecchio di Reno, l'Accademia italiana della cucina - Sezione Bologna dei Bentivoglio ha dato il via libera al deposito della ricetta che ora verrà conservata insieme a quella di tortellini e lasagne e, grazie alla Camera di Commercio, tramandata nel tempo.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Aeroporto di Bologna